Cane mangia Cane

Ho avuto la fortuna di vedere “Reservoir Dogs” (Le Iene) a Madrid prima ancora che uscisse in Italia ed aprisse il successo al regista Quentin Tarantino: in quel film Bunker interpretava Mr. Blue e la sua partecipazione sembra un omaggio dovuto da parte di Tarantino a una delle sue fonti di ispirazione. Bunker (1933) ha passato parte della sua vita in galera fino al 1975 sviluppando al contempo una passione per la letteratura e la scrittura che lo pone oggi come uno degli scrittori più significativi in America.

Diario del Ladro

“Negando le virtù del vostro mondo, i criminali disperatamente acconsentono ad organizzare un universo proibito”.
 

Moonchild

In questo libro vengono presentati alcuni saggi di autori vari che illustrano ed analizzano l’opera cinematografica di Kenneth Anger, autore di Hollywood Babilonia, studioso di Aleister Crowley, e regista di classici film underground come Scorpio Rising, Invocation of my Demon Brother, Lucifer Rising e Inauguration of the Pleasure Dome. In questi saggi vengono presentati i temi dell’opera di Anger, quali l’omosessualità, l’occulto, l’immaginazione della mente alterata e la cultura pop.

Painful but Fabulous

Questo libro in grande formato illustra la vita-arte di Genesis P-Orridge, uno degli artisti più importanti degli ultimi trenta anni. Il libro contiene una serie di saggi dedicati all’opera di P-Orridge durante tutta la sua vita di Carl Abrahamsson, Richard Metzger, Julie Wilson, Paul Cecil ect. con un apparato di illustrazioni che mostrano i suoi vari aspetti, dalla mail art e performance ai Throbbing Gristle fino ad arrivare agli Psychic TV, ed al loro universo magico, e alle ultime opere e alle sue manipolazioni body-art che ora ce lo presentano come una signora di mezza età.

Il paradiso del diavolo

Nell’ultimo decennio del secolo passato e nei primi anni del nuovo, grazie anche al grande successo del film di Spielberg L’impero del Sole che raccontava le sue vicissitudini da bambino durante la Seconda Guerra Mondiale, assistiamo in Italia finalmente alla traduzione e pubblicazione  delle opere del grande ‘profeta’ J.G. Ballard, il quale insieme a William Burroughs è uno degli autori più importanti secondo il mio punto di vista, artisti visionari che hanno nelle loro opere ‘preceduto il mondo che verrà’.

Altrove

ALTROVE è un libro-rivista (arrivato al decimo numero) della SISSC pubblicato annualmente che presenta interessanti saggi e articoli illustrati di antropologia, botanica, etnologia, farmacologia, neurologia, psicologia e storia delle religioni con particolare attenzione agli stati di coscienza e ai mezzi chimici e non in grado di modificare questi stati. La rivista per chi si occupa di questi temi e anche per il semplice curioso è estremamente interessante e quindi punto di riferimento qualificato. La rivista è prodotta dala casa editrice Nautilus, CP 1311, 10100 TORINO,

Sulle tracce del Graal

La regione dei Midì Pirenei francesi è una terre più affascinanti e magiche di questa vecchia Europa, ed in parte lo posso sostenere grazie alle numerose visite e soggiorni. Arrivati a Perpignano, sul mare a pochi chilometri dalla Spagna, spostandosi verso l’interno incontriamo le valli dei catari con i loro castelli, i paesaggi, le grotte, le foreste e le montagne.

H.P. Lovercraft Contro il mondo, contro la vita

Houllebecq (1958) come abbiamo detto precedentemente si è affermato negli ultimi anni nel panorama letterario internazionale.  Prima di arrivare alla notorietà aveva scritto un saggio tributo al suo scrittore preferito che ora viene pubblicato per coloro che sono curiosi di capire come lo scrittore solitario di Providence abbia influenzato l’autore francese. Il saggio ripercorre con lucidità ed estrema chiarezza la strana carriera di Lovercraft e dei suoi miti.

Piattaforma

Houellebecq è uno degli scrittori recenti più famosi in Francia e nel panorama internazionale e deve la sua fama principalmente al suo romanzo “Le particelle elementari”; molti l’hanno paragonato a Céline per la sua prosa e per le polemiche scaturite dai suoi sferzanti giudizi dati sulla religione islamica. Piattaforma è un romanzo del 2001dove vengono riproposti i temi cari all’autore: il senso di apatia e di noia e di cinismo legati al mondo occidentale ormai morto, il sogno del paradiso di piacere che è il sesso e l’incontro con una donna eccezionale.

Un indovino mi disse

Tiziano Terzani è uno dei più grandi giornalisti italiani, corrispondente per trenta anni per la rivista tedesca Der Spiegel in Asia. Partendo da una profezia che un vecchio indovino cinese gli comunica nel 1976, avvertendolo di non prendere aerei nell’anno 1993 per il grave rischio di morire, Terzani si ritrova a decidere all’arrivo dell’anno fatidico di continuare a svolgere il suo lavoro senza però utilizzare l’aereo.

Pages